Consulenza del lavoro

Per Consulenza del Lavoro si intende quella prestazione fornita da un consulente a supporto dell’azienda in materia di lavoro.

L’Area di riferimento dei Consulenti del Lavoro è molto ampia. Infatti, la Consulenza del Lavoro ha come focus l’elaborazione, per conto di qualsiasi titolare d’azienda, di tutti gli adempimenti previsti dalle norme vigenti nel campo dell’amministrazione del personale dipendente.

La consulenza del lavoro riguarda anche ogni aspetto che sia affine e collegato alla materia del diritto del lavoro.

Ma vediamo insieme di che cosa, nello specifico, si deve occupare il consulente del lavoro.

In primo luogo, nell’ambito della Consulenza del Lavoro è di  competenza del Consulente occuparsi in riferimento all’assistenza e rappresentanza dell’azienda nelle vertenze extragiudiziali che derivano da rapporti di lavoro dipendente e autonomo; all’assistenza e rappresentanza in sede di contenzioso con gli istituti previdenziali, assicurativi e ispettivi del lavoro; alla consulenza tecnica d’ufficio o di parte; all’assistenza in sede di contenzioso tributario presso le commissioni e gli uffici dell’Amministrazione finanziaria; ma anche alla gestione aziendale, analisi, piani di produzione, assistenza fiscale e tributaria, analisi dei costi, controllo di gestione; alla consulenza del lavoro e assistenza nelle relazioni e nei rapporti aziendali di carattere obbligatorio tipico ed atipico.

La Consulenza del Lavoro va quindi ben oltre la semplice elaborazione paghe e diviene quindi fondamentale per i Consulenti del Lavoro, che esercitano la professione, essere sempre a conoscenza di tutti gli aspetti consulenziali, siano essi di carattere economico, legale, amministrativo e fiscale.