Conversione D.L. 127/2021 – Novità Green Pass nei luoghi di lavoro

Misure urgenti per assicurare lo svolgimento in sicurezza sul posto di lavoro (privato e pubblico) mediante l’estensione dell’ambito applicativo della certificazione verde COVID-19 sono state pubblicate con la L. 165/2021 in Gazzetta Ufficiale  n. 227/2021.

Molte le novità introdotte dalla conversione in legge, entrata in vigore dal 20 novembre.

In particolare:

  • lavoratori in somministrazione: la verifica del rispetto delle prescrizioni sul possesso di valido green pass compete all’utilizzatore mentre è compito del somministratore informare i lavoratori dipendenti circa la sussistenza delle predette prescrizioni (articolo 3, comma 4);
  • semplificazione delle verifiche green pass: i lavoratori possono richiedere di consegnare al proprio datore di lavoro copia della propria certificazione verde COVID-19 di modo tale che, per tutta la durata di validità della certificazione verde, non siano necesserie ulteriori controlli;
  • imprese con meno di 15 dipendenti: dopo il V giorno di assenza ingiustificata per mancanza di regolare green pass, il datore di lavoro può sospendere il lavoratore per tutta la durata che corrisponde a quella del contratto di lavoro stipulato per la sua sostituzione e comunque per un periodo non superiore a 10 giorni lavorativi, rinnovabili fino al 31 dicembre 2021, senza conseguenze disciplinari e con diritto alla conservazione del proprio posto di lavoro per il lavoratore sospeso;
  • lavoratori dipendenti pubblici e privati: la scadenza della validità della certificazione verde COVID-19 in corso di prestazione lavorativa non dà luogo a sanzioni ma la permanenza all’interno del luogo di lavoro è permessa solo per il tempo necessario a terminare il proprio turno di lavoro (articolo 3 bis).
  • Protezione e copertura vaccinale: al fine di proteggere i soggetti a rischio, fino alla data di cessazione dello stato di emergenza, i datori di lavoro privati e pubblici possono promuovere campagne di sensibilizzazione sull’importanza di vaccinazione anti SARS COV 2 volte alla tutela della salute dei dipendenti e al contrasto della diffusione dell’infezione da SARS Cov 2 negli ambienti di lavoro (articolo 4 bis).

Rivolgiti ai nostri consulenti del lavoro per ricevere maggiori informazioni sulle novità in materia di Green Pass. Sei sei un’impresa puoi contattarci oppure rivolgerti presso il nostro Studio. Noi siamo in via Gustavo Modena 6 a Milano.